Blog: http://attimofuggente.ilcannocchiale.it

Roma città aperta

è da poco finito il film che si intitola proprio come il post. Erano tre  quattro anni che non lo vedevo, ma ancora una volta ho lasciatio scorrere lacrime di apprezzamento. Sabato mattina sono stato per la terza o quarta volta al museo di Via Tasso con l ' ANPI ed anche lì ho sentito un vuoto tremendo.
Tutto ciò incorniciato nella discussione sui valori della resistenza all'interno della bozza dei valori del Partito Democratico. Non è vero che non scrivere l 'apartenenza ad una parte in un certo periodo storico significa avere interiorizzato quella posizione. Credo che senza ombra di dubbio ogni carta dei valori debba mettere in risalto la battaglia della Resistenza Italiana. Proprio perchè da quella battaglia è nato quello straordinario testo che  ispira, o dovrebbe ispirare, la nostra vita di cittadini . La costituzione può essere migliorata ok, può essere cambiata in alcuni punti ok, ma senza ombra di dubbio rimane un pilastro necessario per la democrazia di questo paese. Ancora oggi il gesto di migliiaia di ragazzi deve essere ricordato. Deve essere soprattutto ricordato lo sforzo di superare le identità per affrontare un abattaglia che andava ben oltre l'interesse personale. Pensare a Don Pietro Pappagallo insieme a chi durante la notte clandestinamenter stampava l'Unità è l'immagine più bella di un dialogo ed una contraminazione che parte dall'interesse generale di un popolo. Questa è l'immagine, il confronto e la contaminazione che vorrei fosse protagonista della nuova stagiobne politica che vede il PD come una novità......

Pubblicato il 5/2/2008 alle 18.59 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web